Farmacie in Tutta Italia
Ospedali, cliniche private, ASL di tutta Italia
 




Home - Malattie comuni Patologie comuni - Cheratosi Seborroica
 
 
Cheratosi Seborroica
 Cheratosi Seborroica
 
Sommario

Neoplasie e iperplasie epiteliali


Malattie della pelle

Descrizione

Lesione pigmentata acquisita benigna in papula o placca o nodulo, molto comune nella tarda eta', dovuta alla proliferazione dell'epitelio epidermico e annessiale (soprattutto follicolare).
Eziologia
Sconosciuta. Esiste una probabile predisposizione genetica.

Come si manifesta

La lesione puo' comparire in entrambi i sessi, dopo i 40 anni, soprattutto sul viso, capo, collo, tronco e mani. La morfologia tipica e' quella di una papula o placca bruno-giallastra, rotonda o ovale, con superficie ricoperta da squame grasse con evidenza di solchi e spesso di pozzetti ripieni di materiale corneo. Varianti cliniche possibili sono: il melanoacantoma, la stuccocheratosi, la cheratosi seborroica irritata o infiammata e la dermatosi papulosa nigra.

Esami

Istopatologia
Proliferazione di cheratinociti con aspetto squamoide o basaloide, con ipercheratosi ortocheratosica sia sulla superficie sia nel contesto della lesione (pseudocisti cornee). Istotipi possibili: acantosico, ipercheratosico, reticolato, clonale e irritato. Talvolta si osserva anche proliferazione di melanociti (melanoacantoma).
Diagnosi differenziale
si pone con la lentiggine solare, con la cheratosi attinica pigmentata, con il melanoma in papula o placca, con il nevo melanocitico congenito piccolo, con il carcinoma basocellulare pigmentato e talvolta con il carcinoma spinocellulare.

Terapia

Quando la morfologia della lesione e' assolutamente tipica, si puo' usare la crioterapia o la diatermocoagulazione. In caso di minimo dubbio diagnostico, e' importante eseguire l'esame istologico.

 
 
 
ATTENZIONE : E' molto importante prendere atto che le informazioni contenute in queste pagine sono a carattere informativo, generico e divulgativo, pertanto devono solamente essere usate a scopo didattico e NON per diagnosi su se stessi ne sugli altri.