Home - Malattie comuni Patologie comuni - Fotodermatiti Idiopatiche
 

Fotodermatiti Idiopatiche

 
Fotodermatiti Idiopatiche
 

Malattie della pelle

Come si manifesta

Fotodermatiti idiopatichelucite polimorfa: e' divisa in due forme; una e' indicata come eritema solare con eruzione di papula pruriginosa che colpisce soprattutto la scollatura e le regioni deltoidee. Importante e' l' intensita' delle esposizioni che determinano l'eruzione.
La dermatite polimorfa solare e' invece piu' rara e si formano, dopo l'esposizione, eruzioni vescico-papulose (si conoscono anche forme in placche e bolle). La prevenzione si basa su schermi solari e anti-ossidanti.

- acne estivale: puo' essere confuso con l'acne; e' una eruzione di elementi papulosi cupoliformi senza comedoni in seguito a esposizione solare.
- orticaria solare: subito dopo l'esposizione solare compare questa rara eruzione.
- dermatite cronica attinica: grave ma rara affezione; lezioni eczematose croniche, edema, essudazione intensa, piccoli elementi purpurici agli arti inferiori. Vi e' una fotosensibilizzazione estrema alla luce.

Esami

1) dose minima eritematosa (MED) e' il tempo che impiega il soggetto a diventare eritematoso dopo l'esposizione ad una fonte standard di UV.
2) Fototest o test di scatenamento: l'esposizione al MED o a UVA ,UVB ripetute riproducono la malattia (tipicamente positivo nella lucite polimorfa e nell'orticaria solare).
3) Fotopach test: test epicutanei eseguiti in doppio sul dorso (positivi nelle fotodermatiti allergiche da contatto e talora nella dermatite cronica attinica).
4) Test di fototossicita': eseguiti su sostanze sospette di essere fototossiche (usata su candida albicans).

 
 
ATTENZIONE : E' molto importante prendere atto che le informazioni contenute in queste pagine sono a carattere informativo, generico e divulgativo, pertanto devono solamente essere usate a scopo didattico e NON per diagnosi su se stessi ne sugli altri.